50% RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA (art. 16-bis del DPR 917/86 E SUCC. MODIFICHE)

In cosa consiste: Detrazione del 50% dall' Irpef (imposta sul reddito delle persone fisiche) delle spese sostenute.

Termine incentivo: 31/12/2016 (dal 01/01/2017 tornerà al 36%)

Importo massimo detraibile: €. 96.000,00 (dal 2017 €. 48.000,00)

Ripartizione detrazione: 10 quote annuali di pari importo

Data decorrenza detrazione: data del pagamento a mezzo bonifico bancario o postale

Chi può usufruirne: il proprietario dell'immobile o i titolari di un diritto reale (usufrutto, locazione, comodato, nuda proprietà).

Tipologia di edificio: singole unità immobiliari e edifici solo se di tipo residenziale

Tipologia di intervento: ritrutturazione edilizia, manutenzione ordinaria e straordinaria su tutte le parti comuni degli edifici residenziali.

Ritrutturazione edilizia, manutenzione straordinaria sulle singole unità immobiliari residenziali.

Principali tipologie di intervento: caldaia, climatizzatori in pompa di calore, caloriferi, impianto riscaldamento autonomo, impianto idraulico, servizi igienico sanitari

Iva applicata: applicazione dell'iva ridotta al 10% sulla mano d'opera e sulla cessione dei beni se compresi nello stesso intervento. Sui beni significativi come climatizzatori, caldaie, caloriferi ecc. l'iva ridotta si applica solo fino a concorrenza del valore della prestazione.

Es: costo totale dell'intervento €. 4.000,00 di cui €. 1.000,00 per mano d'opera e €. 3.000,00 per beni significativi. Sui 3.000,00 euro l'iva al 10% si applica solo su 1.000,00 euro e cioè sulla differenza tra il costo totale e quello del bene significativo (4.000,00 - 3.000,00 = 1.000,00) Sull'importo residuo (2.000,00 euro) l'iva si applica al 22%.

Cosa si deve fare: pagamento tramite bonifico bancario con causale pagamento: art. 16-bis del Dpr 917/1986. Indicare codice fiscale del beneficiario detrazione e codice fiscale o partita iva del beneficiario pagamento.

Indicare nella dichiarazione dei redditi i dati catastali dell'immobile oggetto della detrazione.

Documenti da conservare: fatture di acquisto e copie dei bonifici

 

65% RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA (art. 1 commi 344-347 legge 27 dic. 2003 n. 296)

In cosa consiste: detrazione del 65% dall'Irpef (imposta sul reddito delle persone fisiche) o dall' Ires (imposta sul reddito delle società).

Termine incentivo: 31/12/2016

Importo massimo detraibile: €. 30.000,00/60.000,00

Ripartizione detrazione: 10 quote annuali di pari importo

Data decorrenza detrazione: data del pagamento per le persone fisiche, gli esercenti arti e professioni e gli enti non commericiali. Data ultimazione prestazione indipendente dalla data dei pagamenti per le imprese individuali, le società e gli enti commerciali.

Chi può usufruirne: contribuenti che possiedono a qualsiasi titolo l'immobile. Persone fisiche, esercenti arti e professioni, società di persone, società di capitali, associazioni tra professionisti, enti pubblici e privati che non svolgono attività commerciale.

Tipologia di edificio: singole unità immobiliari e edifici già esistenti di qualsiasi categoria catastale compresi quelli strumentali.

Tipologia di interventi: interventi atti a migliorare l'efficienza energetica degli edifici esistenti.

Principali tipologie di intervento: sostituzione integrale o parziale degli impianti di climatizzazione invernale già esistenti con climatizzatori in pompa di calore ad alta efficienza o caldaie a condensazione.

Sostituzione scaldacqua tradizionali con scaldacqua a pompa di calore per la produzione di acqua calda sanitaria.

Nuova installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda su edifici già esistenti.

Iva applicata: gli interventi sono assogettati all' imposta in base alle aliquote per la ristrutturazione edilizia. Per gli interventi effettuati su immobili residenziali è prevista l'iva ridotta al 10% sulla mano d'opera e sulla cessione dei beni se compresi nello stesso intervento.

Cosa si deve fare: contribuenti non titolari di reddito d'impresa obbligo di pagamento mediante bonifico bancario con causale versamento: art. 1 commi 344-347 legge 27 dic. 2006 n. 296.

Per contribuenti titolari di reddito di impresa qualsiasi pagamento purchè costituita da idonea documentazione.

Trasmissione all' ENEA per via telematica entro 90 gg. dalla fine lavori (collaudo) della scheda informativa degli interventi realizzati.

Indicare nella dichiarazione dei redditi i dati catastali dell'immobile oggetto della detrazione.

Documenti da conservare: ricevuta di invio all' ENEA, certificazione del produttore, ricevute bonifici bancari (solo per chi ha l'obbligo) e fatture che attestino le spese sostenute.

HYDROAIR SERVICE | 6/1, Via Maragliano - 16121 Genova (GE) - Italia | P.I. 02305140994 | Tel. +39 010 5530446   - Cell. +39 347 2434224 | Fax. +39 010 5530446 | hydroairservice@gmail.com | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite